Norme principali Norme per tipologio di filtro (lenti) Saldatura
EN166
Requisiti di base
EN169
Filtri per saldatura
EN175
Dispositivi per la protezione degli occhi e del viso durante la saldatura e le tecniche connesse
EN167
Metodi per test ottici
EN170
Filtri per UV
EN1731
Specifiche visiera mista (a rete)
EN168
Metodi per test non ottici
EN171
Filtri per IR
EN172
Filtri solari per utilizzo industriale
 

 

SIGNIFICATO DELLA MARCATURA DELLA LENTE

Tipo di filtro 3

C

Codice N° : indica il tipo di fi ltro
2 e 3 = UV
4 = IR
5 e 6 = solare
Migliore riconoscimento dei colori per le lenti di categoria 2 o 4
Graduazione 1.2 Livello di protezione: indica la graduazione della lente
(tra 1.2 e 8 per occhiali a stanghette e a mascherina)
Produttore XXX Identificazione del produttore
Classe ottica 1 Classe ottica
(1 = uso continuativo, 3 = uso occasionale)
Resistenza meccanica F
T
8
Resistenza all’impatto (F per impatto debole)
Resistenza contro le particelle ad alta velocità a temperature estreme
(-5 °C e +55 °C) – Secondo il grado di impatto
Resistenza all’arco elettrico da corto circuito
Requisiti supplementari 9
K
N
R
O
Antiaderenza dei metalli fusi e resistenza alla penetrazione di solidi incandescenti
Resistenza all’abrasione
Resistenza all’appannamento
Rifl essione incrementata
(O) per le lenti originali, (V) per le lenti di ricambio (opzione)

 

SIGNIFICATO DELLA MARCATURA DELLA MONTATURA

Produttore XXX Identificazione del produttore
Norma 166 N° della norma
Campi XXX Campo/i d’impiego
3 = Liquidi
(gocce o spruzzi)
4 = Particelle grossolane
(polveri con particelle di dimensioni > 5 micron)
5 = Gas e polveri fi ni
(gas, vapori, spruzzi, fumi e polveri con particelle di dimensioni < 5 micron)
8 = Arco elettrico da corto circuito
9 = Metalli fusi e solidi incandescenti
(spruzzi di metalli fusi e penetrazione di solidi incandescenti)
Resistenza meccanica F

B(T)

H

2.5

Resistenza all’impatto
(F per particelle ad alta velocità, bassa energia)Resistenza contro le particelle ad alta velocità a temperature estreme
(-5° C e +55° C)Simbolo indicante che il protettore oculare è previsto per una testa di piccole dimensioniN° indicante la graduazione più elevata della lente compatibile con la elevata compatibile montatura.
Solo per occhiali a mascherina e con la montacon la montacon la montatura

 

RESISTENZA MECCANICA

Grado di impatto Velocità di impatto Simbolo Tipo di protettore oculare
Impatto ad alta energia 190 m/s A T* Visiere/schermi in policarbonato
Impatto a media energia 120 m/s B T* Visiere/schermi e occhiali a mascherina
Impatto a bassa energia 45 m/s F T* Visiere/schermi, occhiali a mascherina, occhiali
Robustezza incrementata 12 m/s S Occhiali con lenti minerali

* Resistenza contro le particelle ad alta velocità a temperature estreme

 

PROTEZIONE DA RADIAZIONI LUMINOSE

  Codice
(tipo di filtro)
Numero
graduazione*
Norma
Europea
Campi
di impiego
Lenti
Ultravioletti (UV) da 2 a 3
3 per prodotti
EN 170:1992,
sostituito da 2C
per EN 170:2002
da 1.2 a 5 EN170 Arco elettrico da corto circuito, lampade a vapori di mercurio ad alta pressione, scarsa luminosità (giallo) Incolore
Giallo HDL
Infrarossi 4 da 1.7 a 7 EN171 Industria di lavorazione del vetro – Fonderia Verdi IR nelle graduazioni: 1.7-3-5
(Horizon) Blu cobalto
Filtro solare da 5 a 6 da 1.7 a 4 EN172 Luce solare ad alta intensità Laoro all’esterno Argento I/O
Grigio TSR
Blu a Specchio
Arancio a Specchio
Argento a Specchio
Filtro saldatura da 1.7 a 7 da 1.7 a 7 EN169 Aiuto saldatore (Graduazione 1.7)
Saldobrasatura
(grad. da 3 a 5)
Ossitaglio
(grad. da 5 a 7)
Saldatura ad arco
(grad. > 7 richiede
l’uso di schermi)
Verdi IR nelle graduazioni: da 1.7 a 6

* Quanto più alto è il numero, tanto più scura è la tonalità della lente

 

ALTRI UTILIZZI SPECIFICI

Rischi Marcatura lente Tipo di protettore
Gocce e spruzzi 3 Visiere (spruzzi)
Occhiali a mascherina (gocce)
Polveri grossolane 4 Occhiali a mascherina
Gas e polveri fini 5 Occhiali a mascherina
(senza ventilazione)
Arco elettrico da corto circuito 8 Spessore minimo schermi 1.2 mm
(EN166:1995) filtrazione UV al 99.9%
Metalli fusi e solidi incandescenti 9 Occhiali a mascherina – visiere

 

REQUISITI OPZIONALI

Caratteristica Simbolo Lente
Resistenza all’abrasione K Incolore, incolore Fog-Ban, IR
Resistenza all’appannamento N Fog-Ban
Riflettanza incrementata R Schermo dorato

GUIDA PER UNA SCELTA MIRATA E LETTURA MARCATURA DELLE LENTI

  COLORE UTILIZZO CARATTERISTICHE
Incolore
EN166 – EN170
Per utilizzo in ambiente chiuso in cui si renda necessario riparare l’occhio dai rischi più comuni (ad es. protezione da impatto) Assorbe > 99.9% delle radiazioni UV fino a 385 nm
VLT: 92% – Marcatura lente: 2(C)-1.2 XXX.1.F
Materiale lente: policarbonato (se non diversamente specificato)
Argento I/O
(Indoor/Outdoor)
EN166 – EN170 – EN172
Lente ad alto rendimento da utilizzarsi sia in ambiente chiuso che all’aperto per attenuare il bagliore della luce sia artificiale sia solare Assorbe > 99.9% delle radiazioni UV fino a 385 nm
VLT: 45% – Marcatura lente: 5-1.7 XXX.1.F
Materiale lente: policarbonato
Grigio TSR
(Traffic Signal Recognition)
EN166 – EN170 – EN172
Per uso all’aperto quando la luce solare e il riverbero possono affaticare l’occhio. Risponde ai requisiti TSR (Traffic Signal Recognition), per un buon riconoscimento dei colori dei segnali stradali. Offre prestazione contro i rischi più comuni Assorbe > 99.9% delle radiazioni UV fino a 385 nm
VLT: 22% – Marcatura lente: 5-2.5 XXX.1.F
Materiale lente: policarbonato
Giallo HDL
(High Definition lens)
EN166 – EN170
Per un’alta visibilità e un buon grado di contrasto in condizioni di scarsa luminosità. Offre prestazione contro i rischi più comuni Assorbe > 99.9% delle radiazioni UV fino a 385 nm
VLT: 22% – Marcatura lente: 5-2.5 XXX.1.F
Materiale lente: policarbonato
Blu a specchio
EN166 – EN170 – EN172
Per uso all’eterno quando la luce solare e il riverbero possono causare affaticamento alla vista (il rivestimento a specchio riflette la luce garantendo una migliore protezione) Assorbe > 99.9% delle radiazioni UV fino a 385 nm
VLT: 23% – Marcatura lente: 5-2.5.XXX.1.F
Materiale lente: policarbonato
Arancio a specchio
EN166 – EN170 – EN172
Per uso all’eterno quando la luce solare e il riverbero possono causare affaticamento alla vista (il rivestimento a specchio riflette la luce garantendo una migliore protezione) Assorbe > 99.9% delle radiazioni UV fino a 385 nm
VLT: 35% – Marcatura lente: 5-2.5.XXX.1.F
Materiale lente: policarbonato
Argento a specchio
EN166 – EN170 – EN172
Per uso all’eterno quando la luce solare e il riverbero possono causare affaticamento alla vista. Risponde ai requisiti TSR (Traffic Signal Recognition), per un buon riconoscimento dei colori e dei segnali stradali. Offre protezione contro i rischi più comuni Assorbe > 99.9% delle radiazioni UV fino a 385 nm
VLT: 12% – Marcatura lente: 5-3.1 XXX.1.F
Materiale lente: policarbonato
Blu cobalto
EN166 – EN171
Per radiazioni emesse da materiali incandescenti, come fornaci o fonderie. Riduce l’abbagliamento causato da vetro o metallo fuso, con protezione da IR. Non idoneo per protezione da impatto VLT: 1.5%
Marcatura lente: 4-6.XXX.1
Materiale lente: vetro
Verde graduazione I.R.
1.7 • 3 • 4 • 5
EN166 – EN169 – EN171
Per saldatura:
graduazione 1.7 = Aiuto saldatori
graduazione 3 e 5 = ossitaglio, saldatura a gas
VLT: 1.7 = 51% • 3 = 17% • 4 = 6% media • 5 = 2% • 6 = 0.7%
Marcatura lente: 1.7 / 3 / 4 / 5 XXX.1.F
Materiale lente: policarbonato
Vetro temperato
EN166
Per uso in ambienti plverosi o caratterizzati da presenza di sostanze chimiche, dove non è necessaria una protezione dagli impatti (pulizia, fonderie, laboratori chimici). Ottima protezione contro le abrasioni e gli spruzzi di sostanze chimiche. Non idoneo per protezione da impatto. VLT: 94%
Marcatura lente: XXX.1.S
Materiale lente: vetro temperato

NORME EUROPEE PER LA PROTEZIONE DEL CAPO

ELMETTI DI PROTEZIONE Ai sensi delle norme UNI EN 397 l’elmetto di protezione deve possedere un’elevata resistenza agli urti e alla penetrazione. Gli elmetti devono eventualmente essere assicurati dal cadere o dal volar via mediante un sottogola. A seconda dell’impiego, gli elmetti devono garantire l’aerazione, l’eliminazione dell’acqua, la riflessione, la resistenza al fuoco, così come l’isolamento elettrico.

Gli elmetti devono essere contrassegnati nel seguente modo:

  • indicazione delle norme UNI EN 397;
  • nome o marchio del costruttore;
  • anno e trimestre di fabbricazione;
  • tipo dell’elmetto (indicazione del costruttore);
  • grandezza o settore di grandezza (in cm.);
  • marchio di conformità CE.

La nota informativa deve contenere:

  • nome e indirizzo del costruttore;
  • indicazioni o consigli concernenti la conservazione, l’uso, la pulizia, la manutenzione e la disinfezione;
  • indicazioni relative agli accessori e alle parti di ricambio idonee;
  • il significato del contrassegno e delle indicazioni relative ai limiti d’impiego dell’elmetto.